Loading…
Mario Tondo Natale Tondo - Home Couture
Giuseppe Pisicchio Copy Point
Simone di Bartolomeo e Luigi Varesano Creme Caramel
Alessandra Tandoi Eikon
Mariangela Tota e Fabio Clemente Intimo a fior di pelle
Pietro Ventura Qua la zampa
Francesco Martella Farmacia S. Elia
Francesco Roselli Simfonia
Aldo Tarantini Aldo Tarantini - Abbigliamento

Carta e cartone

Dalla produzione al riciclo

La produzione di carta e cartoni non può prescindere dal riciclaggio di materiale cellulosico, il cosiddetto macero, che anzi rappresenta la maggiore fonte di approvvigionamento di materie prime per le industrie cartarie italiane. Un contributo sostanziale alla quantità del materiale raccolto è dato dalle grandi utenze non domestiche. Infatti la principale categoria di rifiuti prodotti dalle attività commerciali (uffici e servizi pubblici, attività artigianali e commerciali, ecc.) è quella degli imballaggi composti da carta e cartone.

Per agevolare e semplificare il loro compito sono necessarie modalità di raccolta differenziata a loro dedicate perché la produzione differisce sostanzialmente, sia negli orari che nei volumi, da quella delle utenze domestiche. Ma la quantità non basta: un requisito fondamentale è l'elevata purezza merceologica del materiale raccolto, che permette di avviarlo a completo recupero, massimizzando l'efficacia e l'economicità della gestione. Gli imballaggi raccolti correttamente, infatti, possono essere facilmente riciclabili e, a volte, data la loro conformità, possono essere direttamente riutilizzati.

Lo scenario tracciato da Comieco Incremento della raccolta differenziata di carta e cartone in Italia Ad oggi, visti i risultati raggiunti, la vera sfida è ottenere e migliorare la qualità della raccolta che nel 2016 ha registrato una percentuale di impurità superiore al 3%

La media nazionale di raccolta pro capite supera i 53 kg/ab.Con oltre 3,2 milioni di tonnellate raccolte dai Comuni, la raccolta differenziata di carta e cartone in Italia, dopo anni di stallo, registra un significativo incremento superiore al 3% ed erode più di 100mila tonnellate di rifiuti cellulosici alle discariche.

Cosa succede nel Sud

A spingere la ripresa sono sicuramente le regioni del Sud che, con un +8,6% (un tasso di crescita doppio rispetto a quanto ottenuto nel 2015), superano i 32Kg pro capite e si confermano motrice trainante della raccolta contribuendo a più della metà della crescita nazionale

Cosa succede nel Sud

A spingere la ripresa sono sicuramente le regioni del Sud che, con un +8,6% (un tasso di crescita doppio rispetto a quanto ottenuto nel 2015), superano i 32Kg pro capite e si confermano motrice trainante della raccolta contribuendo a più della metà della crescita nazionale

+7,5% aumento della raccolta in Puglia rispetto a quanto ottenuto nel 2015 37,3 kg è stata la raccolta pro-capite di carta e cartone in Puglia nel 2016

Come fare la Raccolta

Per evitare errori nella raccolta di carta e cartone, Comieco ha stilato un decalogo sulla corretta raccolta differenziata di carta e cartone:

Il sacchetto di plastica usato per portare la carta al cassonetto apposito non va poi buttato insieme alla carta.
Gli imballaggi con residui di cibo o terra non vanno nella raccolta differenziata perché contaminano la carta riciclabile.
I fazzoletti di carta, una volta usati, non vanno nella differenziata. Sono quasi sempre difficili da riciclare.
Gli scontrini, le ricevute delle carte di credito non vanno gettati con la carta perché sono fatti con carte speciali che creano problemi di riciclo.
La carta oleata (per esempio quella che contiene focacce, affettati, formaggi) non è riciclabile.
La carta sporca di sostanze velenose, come vernice o solventi, non va mai nella raccolta differenziata perché contamina i materiali di riciclo.
Il materiale va selezionato correttamente togliendo punti metallici, nastri adesivi e altri materiali non cellulosici, come il cellophane che avvolge le riviste.
Le scatole vanno appiattite, gli scatoloni compressi e gli imballaggi più grandi vanno fatti in pezzi per facilitare il lavoro degli operatori della raccolta.

IL QUIZ

Mettiti alla prova e vinci una bicicletta

Differenziare in maniera corretta richiede sicuramente un minimo di conoscenza, organizzazione e pazienza. Un piccolo sforzo che va fatto per noi stessi, per il nostro Pianeta e per le generazioni future. Vi siete mai chiesti quanto ne sapete sulla Raccolta Differenziata di carta e cartone?

Se sei un professionista o hai un’attività commerciale verifica le tue conoscenze sulla loro corretta separazione e sulle possibilità di un loro riciclaggio partecipando al quiz.

Chi per primo risponderà esattamente a tutte le domande riceverà una delle tre biciclette in palio. A tutti i partecipanti inoltre sarà inviato un attestato di partecipazione.


Partecipa al Quiz